LE DIMENSIONI NON CONTANO

fotoriflessioni mattutine sulla vita guardando spot megalomani)

C’è forse qualcuno che ancora non crede quanto sia faticoso per una donna che lavora riuscire a dedicare amorevoli cure alla proria famiglia e districarsi tra le faccende di casa?

No, e non sono lo sappiamo noi donne sensibili all’ orgomento, ma lo sanno ormai anche i nostri mariti che da tempo si stanno rimboccando le maniche per fare la loro parte.

Proprio l’altro giorno una cliente di studio di una certà età mi ha detto… vede io ho un pò di spese mediche di mio marito, e io pensando di fare una battuta estremamente esilarante sottovalutando la tritezza che mi pervade sotto scadenza ho detto… che vuole signora, noi donne dobbiamo faticare il doppio dei nostri mariti, e poi ci ritroviamo con mille acciacchi, e la signora quasi settante ha ribattuto risentita, eh no cara mia… i vostri sono mariti 2.0, ho buoni motivi per pensare che la sua generazione non ha certo fatto la fatica che ha fatto la mia.

E’ così che stanno le cose, nonostante tutto.
Il lavoro ci sfibra, e viviamo sensi di colpa pulsanti perchè incapaci di dedicarci a tutti e a tutto come vorremmo, non c’è bisogno della giustifica.
Diciamo basta al rilancio brado delle fatiche casalinghe epiche, ambientate in calde serate d’ estate alla fine di giornate di faticoso lavoro in ufficio.
Persino quelli della pubblictà del Gran Ragù Star hanno grandi problemi di credibilità…
e allora KEEP CALM AND CARRY ON.

 

Share post:

  • /