I HAVE A DREAM

Che poi se uno legge un titolo del genere dopo 38 giorni dall’ ultimo post, magari si immagina chissà che cosa e invece… niente di aulico, metto subito le mani avanti, ho solo un sogno da raccontarvi, un sogno che questa notte mi ha svegliata, e profondamente turbata. Com’è che si fa dallo psicologo? Dunque, uno […]

read more

L’ IMPORTANZA DI CHIAMARSI ERNESTO

Stereotipare tutto quello che ci circonda, ci tranquillizza. E’ forse un approccio alla vita che ci portiamo dietro da quando siamo bambini, perchè a noi ci hanno insegnato a parlare, accostando parole a figure, senza che queste parole e queste figure avessero molto in comune, proprio quando l’ onomatopea, a nostra insaputa, era l’unica ragione […]

read more

AVVESSI SAPUTO

Mi avessero detto che ogni volta che fossi andata  in bagno a lavarmi le mani,  avresti controllato che inavvertitamente qualche goccia di acqua non fosse rimasta a stagnare sul mobile,che prima di andare a letto ti saresti preoccupato di verificare che tutti gli interruttori fossero nella stessa posizione, che avresti steso i panni curandoti bene […]

read more

5 COSE CHE HO IMPARATO SULLA SARDEGNA

Se al solo pronunciare la parola Sardegna mentalmente associ le parole  isola, isola- mare, mare-marinai, marinai-pesca, pesca-cena sarda, cena sarda-mirto, mirto-campagna, campagna-pecore, pecore-formaggio, stai sbagliando. L’ordine è decisamente inverso, poi togli pesca, e marinai e aggiungi colesterolo. La donna Sarda è madre, moglie ma soprattutto capo indiscusso su ogni fronte, senza se e senza ma. […]

read more

FERIE D’ AGOSTO

Sono in ferie da 69 ore e ogni tanto me lo ripeto. Rientrerò a lavoro tra 384 ore e ho intenzione di dedicare almeno 180 di queste a dormire. Le mie ultime vacanze erano cominciate 8592 ore fa, e far trascorrere 8592ore tra una vacanza e l’ altra, col senno di poi, è stato decisamente […]

read more

LE DIMENSIONI NON CONTANO

riflessioni mattutine sulla vita guardando spot megalomani) C’è forse qualcuno che ancora non crede quanto sia faticoso per una donna che lavora riuscire a dedicare amorevoli cure alla proria famiglia e districarsi tra le faccende di casa? No, e non sono lo sappiamo noi donne sensibili all’ orgomento, ma lo sanno ormai anche i nostri […]

read more

SALVATI IN ZONA CESARINI, ECCO.

Prima di cominciare riuniamoci in un minuto di rigoroso silenzio in favore della metafora calcistica che con tanta generosità vi ho regalato. Domani sera concerto! Sigur Rós. Sono un pochino in apprensione perchè temo che il Brugoli possa addormentarsi intorno al minuto 12, e russare grevemente vicino al minuto 17. Ad ogni modo, ma quanto […]

read more

BENEDICI IL CIBO CHE STIAMO PER PRENDERE

e danne anche a chi non ne ha. Ci facevano pulire la coscienza così, ad ogni pasto. Ringraziamenti al Signore, sguardo compassionevole al povero, inchino e grande abbuffata. Con gli anni, realizzato che non sarebbe certo stato così che  avremmo potuto risolvere l’ ingiustizia della povertà nel mondo, cominciammo pure a saltare i convenevoli dedicandoci […]

read more

STESSA SPIAGGIA, STESSO MARE

Maggio, giugno e quasi tutto luglio sono andati più o meno così. Che poi uno con gli anni ci fa pure l’ abitudine, trovandone persino aspetti positivi. Se non fosse che ogni estate il barometro registra un lieve calo della capacità a resistere, e come un elastico sfibrato dall’ uso finisce che ti ritrovi a […]

read more

EQUITA’

Sarà stata al massimo l’estate 1988, quando in pieno mood anni ottanta, sfrecciavo con i miei bellissimi pattini a quattro rotelle e caddi. Una caduta rovinosa provocata da mio fratello, che gaio se la rideva. Riconobbi subito che, nei miei 9 anni di vita, un dolore così intenso non lo avevo mai provato prima. Era […]

read more
1 2 3 4 5 6 7 15 16 17